Le isole thailandesi da visitare in estate

Ko Tao, Ko Phanghan, Ko Samui

La Thailandia, oltre ad essere conosciuta per Bangkok e i templi, è famosa anche per il mare cristallino. Occorre però stare attenti al periodo in cui trascorrere le vacanze, perché le condizioni metereologiche possono essere avverse.

Nel caso di vacanze invernali, è consigliabile visitare la parte situata sull’Oceano Indiano, come Phuket e la costa delle Isole Andamane. Nel caso, invece, di vacanze estive, occorre preferire le isole del Golfo della Thailandia: le più famose sono Ko Tao, Ko Phanghan e Ko Samui.
Visto che siamo in periodo estivo e che le ho visitate, vi parlerò proprio di queste isole, di una bellezza disarmante.

Ko Tao

Ko Tao, l’isola delle tartarughe, è la più selvaggia  e la più piccola fra le tre isole. E’ il paradiso di chi fa immersioni e snorkeling per i bellissimi fondali e i pesci variopinti che si possono vedere, fra cui: cernie, murene, pesci pagliaccio, pesci angelo e tante altre specie. Sicuramente da non perdere è l’escursione al Parco Marino di Ang Thong, con grandi barriere coralline e possibilità di snorkeling. Inoltre è possibile fare anche un’escursione a piedi, che porta in un punto panoramico straordinario, da cui è possibile avere la vista di tutte le isole frastagliate nella vicinanza. La salita è impegnativa, ma fattibile. Un’altra escursione interessante nel parco è quella all’Emerald Sea, il lago di smeraldo, chiamato così per il suo colore verde menta.

Da fare è anche l’escursione a Ko Nang Yuang: tre isolette unite da lingue di sabbia bianca.

Ko Phanghan

Lasciando la piccola Ko Tao, passiamo a Ko Phanghan, l’isola dai mille volti. DI giorno, è un luogo tranquillo e isolato, dove è possibile godere il relax della vacanza. Vi consiglio di conoscere anche la vita notturna dell’isola, e in particolare il Full Moon Party o l’Half Moon Party.

Io ho partecipato all’Half Moon Party, e devo dire che è stata un’esperienza imperdibile, vestita e truccata fluo, a ballare e a cantare nella giungla assieme ad altre migliaia di persone. Se ne sentono dire tante su queste feste: il consiglio che posso dare è quello che con la dovuta attenzione, non ci sono problemi di divertirsi e godersi la festa. Controllate subito se le date coincidono con la vostra permanenza a Ko Phanghan (clicca qui per il Full Moon Party e qui per l’Half Moon Party).

Ko Samui

L’isola di Ko Samui è la più conosciuta e frequentata dai turisti, la terza isola più grande di tutta la Thailandia. E’ conosciuta anche come “Coconut Island”, per la quantità di palme presenti. La vegetazione e le spiagge di sabbia finissima sono veramente eccezionali, e foreste pluviali rigogliose. Le spiagge più frequentate sono quelle di Chaweng e Lamai, sulla costa orientale. Molto belle sono anche le cascate di Na Muang e Hi Lat. Essendo fra le tre l’isola più frequentata, è conosciuta anche per la sua vita notturna e i suoi locali alla moda. Da non dimenticare anche i templi buddisti, in particolare il Big Buddha Temple.

Che dire, mi è venuta nostalgia di queste isole thailandesi. Voi ci siete stati?
Se state pianificando un viaggio nelle isole thailandesi, leggi anche i consigli di viaggio per la Thailandia cliccando qui

Ingegnererrante

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Sarai aggiornata/o su tutte le novità del sito: Seguimi! Ti aspetto! Ingegnererrante


Annunci

Un pensiero su “Le isole thailandesi da visitare in estate

  1. Pingback: Consigli di viaggio:cosa portare in ThailandiaIngegnerErrante

Rispondi