Visita alle Terme di Chianciano: cosa fare e dove dormire

Durante il soggiorno in Val d’Orcia con Silvia Fortunati di Ti consiglio un Posticino, il nostro itinerario ha previsto due soste piacevoli a Terme di Chianciano: il primo giorno siamo state alle Terme Sensoriali, mentre il secondo giorno alle Piscine Theia. Tutto questo è stato possibile grazie ad Angela Betti, dell’ufficio stampa delle Terme di Chianciano.

Terme Sensoriali

Il primo pomeriggio lo abbiamo dedicato alle Terme Sensoriali, un percorso di benessere allo stato puro. Abbiamo cominciato nella sala posta al piano inferiore con i fanghi (io depurativo, mentre Silvia rilassante), per poi passare alle docce emozionali, sosta tisana, sauna, bagno turco, per poi immergersi nella grande vasca centrale riscaldata, che permette di stare bene e in totale relax anche nella zona esterna. Purtroppo il tempo è passato troppo in fretta: sarà un buon motivo per ritornarci!

Abbiamo provato anche il buffet, solitamente aperto solo durante l’orario di apertura delle Terme sensoriali (e a volte la sera nel weekend), ma hanno fatto uno strappo alla regola per farci provare anche questa esperienza. Il buffet è creato dal Prof. Nicola Sorrentino, direttore scientifico delle Terme Sensoriali e specialista in Scienze dell’alimentazione e Dietetica. Nella sala del buffet è possibile trovare un self service composto da ricette bio a Km 0, come insalate di farro, legumi, pappa al pomodoro, polpettine vegane, formaggio di Pienza, e tanto altro: delle prelibatezze. E’ possibile accedervi in costume e accappatoio, per godersi a pieno la giornata alle terme.

Piscine Theia

Le Piscine Theia sono un ambiente molto più grande rispetto alle Sensoriali. Sono presenti due piscine interne, e una grande piscina esterna riscaldata e con getti d’acqua e idromassaggio. Il tutto è contornato da lettini e ombrelloni. Abbiamo anche un piccolo centro benessere, con sauna, bagno turco, docce emozionali e zona relax.

E’ presente anche un’area per i bambini, con una vasca coperta dedicata a loro. In questa zona sono presenti anche una piccola sauna e le docce emozionali, adatte all’utilizzo dei bambini.

Al bar delle Piscine Theia è possibile trovare sia piatti freddi che caldi, anche della cucina toscana.

Differenze fra le Terme Sensoriali e le Piscine Theia

Consiglierei le Terme Sensoriali a chi vuole passare qualche ora di relax facendo un vero e proprio percorso di benessere. E’ un ambiente prevalentemente per adulti (non è consentito l’accesso ai bambini sotto i 12 anni). All’ingresso vengono consegnati accappatoio e telo da bagno. Se vi siete scordati la cuffia e le ciabatte, è possibile acquistarle direttamente alla reception. Le Terme Sensoriali sono chiuse il giovedì. Durante la settimana le Terme sono aperte dalle 10 alle 20, mentre il sabato dalle 9 alle 22, e la domenica dalle 9 alle 20. Per acquistare online l’ingresso alle Terme e al Buffet, o prenotare dei massaggi, clicca qui

Per quanto riguarda le Piscine Theia, non solo sono più grandi, ma anche più adatte a tutti, compresi i bambini. Anche in questo caso, è possibile acquistare ciabattine antiscivolo e cuffia alla cassa e noleggiare telo e accappatoio, nel caso non abbiate il vostro. Tutte le spese fatte all’interno delle Piscine vengono caricate su un bracciale magnetico che viene dato all’ingresso. Le piscine sono chiuse il martedì, da lunedì a venerdì sono aoerti 10-19, mentre sabato e domenica 9-20. Per acquistare l’ingresso alle Piscine o trattamenti, clicca qui.

Sta a voi decidere dove andare: nel dubbio, sceglierei entrambe! Due esperienze differenti, ma entrambe molto belle e rilassanti.

Dove dormire a Chianciano Terme

In questi due giorni alle Terme di Chianciano io e Silvia siamo state ospiti di Mauro Giuliacci dell’Hotel Tirrenia. Si tratta di un hotel a conduzione familiare, adatto anche ai bambini. Mauro, il proprietario, ci ha trattate come se fossimo ospiti di casa sua, un vero e proprio calore familiare. Questo calore l’ho ritrovato anche nella colazione, molto buona, con diverse torte e marmellate fatte in casa, da prendere più di una volta!

L’hotel  ha anche il ristorante, che personalmente non ho provato, ma visti i presupposti della colazione, penso che la cucina del signor Mauro non potrà deludere.

Anche in questo caso, si tratta di un”alla prossima volta”, per poter fare con più calma tutto quello che abbiamo fatto il questi due giorni.

Che dite, Chianciano ci ha coccolato abbastanza?

Ingegnererrante
[mc4wp_form id=”747″]

Annunci

26 thoughts on “Visita alle Terme di Chianciano: cosa fare e dove dormire”

  1. Le terme sensoriali sono nella mia TOP 3 delle Terme dopo il QC TERME ROMA! Un ambiente rilassante dove trascorrere del tempo per rigenerarsi! Ora che ho un bambino devo provare le piscine Theia! Grazie

  2. mi hai fatto sognare…adesso però mi sono svegliata e pensa che avrei proprio bisogno di terme, massaggi, relax… poi Chianciano e tutte le colline intorno sono di una bellezza disarmante…

    1. Sono felice di averti trasmesso in po’ del sogno che ho passato io. Un po’ di coccole ci vogliono sempre!

  3. Io adoro le terme! Ci andrei ogni giorno se potessi. Con questo post mi hai trasmesso la sensazione benessere e la voglia di andarci il prima possibile!

  4. Mi è piaciuto molto l’articolo, grazie dei consigli! Con il mio ragazzo abbiamo preso il giro di andare alle terme una volta al mese quando possiamo e stiamo cercando di provarne sempre di nuove!

Se ti è piaciuto o hai domande sul post, lascia un commento. Sarò felice di leggerti e risponderti!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.